Che cosa è prurito

Che cosa è prurito

Sai perché passiamo molto tempo a graffiare la nostra pelle? Questo potrebbe essere dovuto a motivi diversi.

Se vuoi conoscere il motivo del tuo prurito, non esitare a leggere il resto di questo articolo.

Senza rendertene conto, le dita e le unghie graffiano parti diverse del tuo corpo.

Forse anche mentre leggi questo articolo, inizi a farlo senza accorgertene.

Non serve soffrire di una malattia in modo che la pelle prude. Il graffio è una reazione naturale del corpo (seguendo un segnale dal cervello) per alleviare questa sensazione

Perché la pelle la prude?

In media abbiamo 2 metri quadrati di pelle , che rende questo organo il più esteso di tutto il nostro corpo.

Queste dimensioni sono esposte a molti agenti esterni in modo diretto.

Allo stesso modo, altre parti del corpo hanno i loro meccanismi per per prevenire e difendere contro ciò che considerano minacce.

Quando la pelle prude "normalmente", si chiama prurito, che non è altro che un segnale di avvertimento che il il corpo ci manda

Tutti i tipi di stimolanti, come polvere, sfregamento di capelli o indumenti, insetti, sudorazione, frammenti di foglie o fiori, ecc., Possono stimolare la nostra pelle.

Tutto ciò che entra il contatto con la nostra pelle sveglia i ricevitori che danno il segnale di allarme al cervello. Quest'ultimo risponde alla sensazione di prurito

Il prurito si allevia quando si gratta, ma possiamo peggiorare la situazione se le dita o le unghie sono sporche o se esercitiamo troppa pressione su di esso

Se il prurito è molto più grave o facciamo del male, potrebbe essere la conseguenza di una reazione allergica.

D'altra parte, se siamo molto nervosi, ansiosi, stressati o ansiosi si tende a graffiare noi spesso.

principali cause di prurito

  • idratazione Mancanza
  • dermatite
  • Psoriasi
  • Rosacea
  • eccessiva sudorazione
  • Scarsa igiene
  • irritazione
  • allergica sostanze chimiche potenti di usare
  • punture di insetti
  • acari o altri microrganismi
  • stress
  • Nervosismo
  • ansia effetti collaterali dei farmaci
  • Temperature basse

Diversi studi hanno dimostrato che abbiamo neuroni nel cervello che hanno un compito specifico, che è quello di indicare quando qualcosa sta accadendo sulla nostra pelle.

Nel 2007, un gruppo di scienziati dell'Università di Washington (USA) ha scoperto che abbiamo cellule nervose dedicate esclusivamente alla gestione di questa sensazione di prurito.

La ricerca sviluppata da un biologo, psichiatra e anestesista è stata pubblicata su Scienza .

Gli stimoli pruriginosi vengono raccolti dalle fibre nervose che abbiamo su tutto il corpo, sotto la pelle.

Questi mandano un segnale al cervello attraverso il midollo spinale. Questo è quando i neuroni ci avvertono che qualcosa è in via di prurito.

Queste terminazioni nervose ci dicono anche quando proviamo dolore.

Per graffiare o non graffiare, tale è la domanda

Quando si gratta, con questo movimento automatico, rispondiamo allo stimolo che ci disturba, per così dire.

Questo segnale inconscio ci informa che c'è qualcosa che causa irritazione sul nostro

Quando grattiamo, offriamo un senso di sollievo all'area mentre rimuoviamo l'agente violento.

Il corpo smette di essere in allerta e non ci invia più il segnale di prurito.

Un'altra delle conseguenze del graffio è di espandere l'area di prurito.

Stiamo stimolando un altro largo di quello che abbiamo prurito e quindi possiamo diffondere la minaccia e il prurito.

La stessa cosa accade quando si tossisce o starnutisce. Scratching è una reazione a uno stimolo che non possiamo controllare.

Quindi, è bene sapere, ad esempio, quali sono le cose che fanno prurito e cercare di eliminarlo o evitarlo.

Sulla base di un'altra ricerca della Wake Forest University di Winston Salem, negli USA, un dermatologo ha analizzato le immagini di risonanza magnetica che raggiungono il cervello quando si graffiano.

I partecipanti dovevano usare un pennello per grattarsi la gamba per 30 secondi e poi doversi riposare per altri 30 secondi.

Il gruppo di ricerca ha scoperto che alcune aree del cervello, associate a ricordi ed emozioni spiacevoli, sono "Disattiva" quando ci graffiamo

Forse quando grattiamo, proviamo un senso di sollievo e tranquillità

Perché la pelle prude di più in inverno?

Lotti Persone esperte imitando un aumento del prurito durante i mesi più freddi dell'anno

Questo perché l'epidermide si asciuga a causa delle basse temperature, del vento e della neve.

Ne soffriamo specialmente nelle mani e nel viso, aree a diretto contatto con il freddo.

Ciò potrebbe essere dovuto al fatto che usiamo acqua più calda che in estate e questo cambiamento di temperatura asciuga ancora di più la pelle e può causare dermatiti se vengono aggiunti sapone e prodotti per piatti.

D'altra parte, usiamo più vestiti, che non permettono alla pelle di respirare correttamente come dovrebbe, quindi il sensazione pruriginosa associata a vestiti spessi o lana.

Una buona idea di non graffiare è quella di applicare ghiaccio nell'area dove prurito si verifica con impacchi freddi.

Puoi anche mettere un panno immerso nell'infusione di camomilla o applicare argilla verde. n impiastro. Non dimenticare i meravigliosi effetti dell'aloe vera per l'epidermide.


6 Problemi di salute che causano mal di schiena

6 Problemi di salute che causano mal di schiena

Hai dolore nel tuo corpo indietro tutto il tempo? Alcune persone provano questo problema così spesso da considerarle normali. Tuttavia, non lo è e non dovresti abituarti. La parte posteriore è il supporto più grande del nostro corpo, grazie alla colonna vertebrale. Quando non prendi le dovute precauzioni o quando la tua salute non è la migliore, potresti finire con questo problema.

(Cura)

7 Abitudini che aiutano a prevenire l'osteoporosi

7 Abitudini che aiutano a prevenire l'osteoporosi

L'osteoporosi è una malattia cronica del sistema osseo che aumenta il rischio di fratture, dolore acuto e altri sintomi che peggiorano la qualità della vita. Questa malattia è principalmente dovuta a una deficienza Calcio e vitamina D, ma può anche essere correlato a cambiamenti ormonali, traumi e fattori genetici .

(Cura)