10 SINTOMI DEI RENI

10 SINTOMI DEI RENI

Il rene è un organo situato nella porzione posteriore dell'addome, parallelo alla colonna vertebrale. Molti di noi hanno due reni, uno su ciascun lato della colonna vertebrale, ma ci sono persone nate con una sola.

I reni sono organi essenziali per la vita, essendo responsabili di diverse funzioni, tra cui la filtrazione del sangue, il controllo dei livelli di elettroliti (sodio, potassio, calcio, fosforo, magnesio ...), la pressione sanguigna, la quantità di acqua nel corpo, stimolazione della produzione di globuli rossi, produzione di vitamina D, ecc.

Molte malattie renali presentano sintomi piccoli o assenti nelle fasi iniziali. La maggior parte dei pazienti scopre di avere una malattia renale in fase avanzata, quando non c'è molto da fare per salvare la funzione renale.

Il modo migliore per identificare la malattia renale precoce è attraverso esami del sangue e delle urine. Il dosaggio della creatinina nel sangue ci permette di calcolare il tasso di filtrazione del sangue dei reni, mentre il semplice test delle urine, chiamato Urina 1 o EAS, può identificare la presenza di sangue, proteine, glucosio o altre sostanze che indicano una possibile malattia rene.

Il grosso problema è che, nonostante siano a buon mercato e ampiamente disponibili test per la popolazione, la mancanza di conoscenza dei sintomi che indicano la malattia renale provoca un sacco di persone non cercano cure mediche per valutare i loro reni. Pertanto, la malattia renale spesso non causa sintomi rilevanti e, quando lo fanno, i pazienti non sanno come riconoscerli.

Prima di andare oltre, assicurati di guardare questo breve video prodotto dal team di MD. Salute, che spiega semplicemente l'insufficienza renale e il test della creatinina.

Segni e sintomi della malattia renale

I seguenti sono i dieci segni e sintomi più comuni della malattia renale. Se riconosci uno di questi sintomi, consulta un medico per valutare i tuoi reni.

Sangue nelle urine (ematuria)

Ematuria è il nome che diamo alla presenza di sangue nelle urine, sia che sia visibile a occhio nudo o solo rilevabile nell'analisi delle urine.

La presenza di sangue visibile nelle urine è chiamata ematuria macroscopica. Urinare il sangue di solito spaventa i pazienti perché è logico che questo sia un segno che c'è qualcosa di sbagliato nel tratto urinario. Difficilmente una persona con sangue nelle urine non prende l'iniziativa per cercare cure mediche.

Il grosso problema è quando la perdita di sangue è impercettibile. L'ematuria microscopica è quella che viene identificata solo attraverso l'analisi delle urine. Questo tipo di sanguinamento nelle urine può passare inosservato per anni, dal momento che non è rilevabile ad occhio nudo.

La presenza di sangue nelle urine, visibile o meno, può essere causata da diverse malattie, tra cui:

  • Cancro renale.
  • Cancro alla vescica
  • Cancro alla prostata
  • Calcolo renale
  • Infezione del tratto urinario.
  • Iperplasia benigna della prostata
  • Malattie dei glomeruli renali.
  • Malattia del rene policistico.
  • Trauma renale.
  • Farmaci.
  • Tubercolosi urinaria.
  • Sforzo fisico
  • Eccesso di calcio nelle urine.
  • Endometriosi.

Per ulteriori dettagli sull'ematuria, leggi: EMATURIA - URINA CON SANGUE

2. Urina frizzante

È perfettamente normale che della schiuma appaia nella toilette quando uriniamo a causa del vortice del getto di urina nell'acqua. Tuttavia, se si nota un cambiamento nel modello di schiuma di urina, specialmente se c'è un aumento della quantità e del tempo necessario per scomparire, ciò può indicare una malattia renale.

La schiuma aumentata di solito si verifica quando c'è una perdita di proteine ​​nelle urine, una condizione chiamata proteinuria. La proteinuria è un segno di malattia renale e di solito si verifica nelle seguenti malattie:

  • Diabete mellito.
  • Lupus.
  • Malattie del glomerulo.
  • AIDS.
  • Eclampsia.
  • L'obesità.
  • Ipertensione.
  • Mieloma multiplo.

Per saperne di più sulla proteinuria, leggi: PROTEINURIA, URINA DI SCHIUMA E SINDROME NEFROTICA.

3. Edema (gonfiore)

I reni sono gli organi che controllano il volume di acqua e sodio (sale) nel nostro corpo. In caso di insufficienza renale nelle fasi avanzate vi è una riduzione dell'eliminazione del sodio da parte dei reni e l'accumulo di acqua, che porta alla formazione di edemi (leggi: INSUFFICIENZA RENALE CRONICA e sintomi).

L'edema si verifica anche quando ci sono grandi perdite di proteine ​​nelle urine, una condizione chiamata sindrome nefrosica.

I dossi di solito si presentano nei piedi e nelle caviglie, salendo verso le cosce mentre la malattia progredisce. Nei casi più gravi, ci può essere ritenzione di liquidi nei polmoni, che può portare a una condizione chiamata edema polmonare acuto.

Per conoscere maggiori dettagli sulle malattie che causano edema, leggi: INCHACTIONS AND EDEMAS | Cause e trattamento

4. Ipertensione

La ritenzione di sodio e acqua non solo causa edema ma porta anche ad alta pressione sanguigna. Sia l'insufficienza renale cronica che la glomerulonefrite si verificano spesso con pressione sanguigna elevata.

È sempre bene ricordare che l'ipertensione è una delle malattie più comuni nella popolazione e che oltre il 95% dei pazienti con ipertensione non ha malattie renali. La malattia renale deve essere sospettata nel paziente che sviluppa improvvisamente ipertensione, solitamente associata a uno o più dei segni e dei sintomi descritti in questo testo. I pazienti la cui ipertensione è sempre stata ben controllata con i farmaci, ma che hanno improvvisamente un peggioramento, dovrebbero essere studiati anche per le malattie renali.

Un'altra causa di ipertensione di origine renale è una malattia chiamata stenosi dell'arteria renale, che non è altro che una parziale ostruzione dell'arteria renale, responsabile del trasporto di sangue ai reni.

Per saperne di più sulle malattie che possono portare ad alta pressione sanguigna, leggi: CAUSE DI IPERTENSIONE SANGUE (ALTA PRESSIONE).

5. Anemia

I reni producono un ormone chiamato eritropoietina, che è responsabile per stimolare il midollo osseo a produrre globuli rossi. Quando la funzionalità renale è compromessa, come negli stadi avanzati di insufficienza renale cronica, si verifica una diminuzione della produzione di eritropoietina, che causa al paziente di sviluppare anemia.

Per saperne di più sull'anemia, leggi: ANEMIA | Sintomi e cause

6. Stanchezza

La stanchezza nell'insufficienza renale può avere diverse cause. La più comune è la presenza di anemia, come spiegato sopra. Tuttavia, l'accumulo di tossine nel corpo, così come l'aumento dell'acidità nel sangue (chiamata acidosi), può anche causare inappetenza.

Il paziente con insufficienza renale cronica in stadi avanzati si stanca facilmente e ha poco spirito. Se il paziente è anziano, può diventare apatico.

La ritenzione di liquidi nei polmoni menzionata al punto 3 può anche causare affaticamento e mancanza di respiro.

Per saperne di più sulle cause della fatica, leggi: CANSAÇO | FADIGA | Cause principali

7. Perdita di appetito, nausea e vomito

Proprio come l'acidità e la ritenzione di tossine nel sangue aumentano l'affaticamento, sono anche responsabili della perdita di appetito. Nelle fasi avanzate, l'insufficienza renale causa al paziente un gusto metallico in bocca e un alitosi. È comune per il paziente non tollerare più carni e iniziare a perdere peso con la malnutrizione.

La nausea e il vomito, specialmente al mattino, possono anche essere un segno di malattia renale terminale.

Quando il paziente con insufficienza renale presenta i sintomi sopra descritti, il nefrologo segnala di solito l'emodialisi (leggi: HEMODIÁLISE | Come funziona, catetere e fistole).

8. Dolore alla schiena o dolore ai reni

È molto comune per i pazienti, soprattutto gli anziani, associare dolore nella parte bassa della schiena con possibile malattia renale. Infatti, la maggior parte delle malattie renali, inclusa l'insufficienza renale cronica, non causa dolore alla schiena. Il dolore lombare è nella stragrande maggioranza dei casi causati da problemi osteoarticolari della colonna vertebrale.

Vi sono, tuttavia, alcune eccezioni. La presenza di una pietra in uno dei reni o nel tratto urinario può causare un intenso dolore lombare, che di solito si irradia all'inguine. Il dolore lombare del calcolo renale è lancinante e non correlato ai movimenti del tronco. Questa caratteristica è importante per distinguerla dai dolori della colonna vertebrale che non sono spesso così intensi e peggiori quando il paziente muove il busto.

Un'altra causa di lombalgia di origine renale è l'infezione del tratto urinario, in particolare la pielonefrite (leggi: PIELONEFRITE | SINTOMI E TRATTAMENTO).

Malattia renale policistica può anche causare lombalgia a causa di cisti giganti che comprimono le strutture adiacenti. Anche il sanguinamento, la rottura o l'infezione di una cisti causa spesso dolore.

Per saperne di più sul dolore ai reni, leggi: DOLORE NEI RENI

9. Svegliarsi di notte per urinare

Svegliarsi di notte per urinare è un sintomo molto comune della malattia della prostata (leggi: PROSTATE SINTOMI), tuttavia, potrebbe anche essere un segno precoce di malattia renale.

Quando l'insufficienza renale cronica inizia a progredire, il rene inizia a perdere capacità di concentrazione di urina. È facile notare che la prima urina del mattino è sempre più concentrata, perché poiché ci sono diverse ore senza ingerire liquidi, il rene riduce l'eliminazione dell'acqua nelle urine durante la notte. I pazienti con malattia renale perdono questa capacità di concentrare l'urina e finiscono per dover interrompere il sonno per urinare.

10. Assenza di urina

La maggior parte delle persone pensa che urinare sia un segno inequivocabile della salute dei reni. Il ragionamento è semplice: se urino è perché i miei reni funzionano bene. Questo è un equivoco. Nelle urine c'è molto più dell'acqua e per l'occhio nudo è impossibile sapere se le tossine nel corpo vengono eliminate dai reni.

Minzione significa solo che i reni possono ancora espellere l'acqua. Infatti, la maggior parte dei pazienti con malattia renale cronica avanzata che hanno bisogno di iniziare l'emodialisi urina ancora almeno un litro al giorno. Molti di loro smettono di urinare solo uno o due anni dopo aver iniziato un regolare programma di emodialisi. Pertanto, urinare, anche grandi volumi, non è una garanzia che i reni siano sani.

L'interruzione delle urine di solito si verifica a causa di ostruzione delle vie urinarie, come nelle malattie della prostata. Alcuni casi di glomerulonefrite si verificano con insufficienza renale acuta, causando una rapida riduzione del volume delle urine (vedere: Sintomi e terapia per insufficienza renale acuta).


DIETA PER INFERIORE ALTO COLESTEROLO

DIETA PER INFERIORE ALTO COLESTEROLO

I cambiamenti dello stile di vita, tra cui un regolare esercizio fisico e una dieta appropriata, sono misure importanti per il controllo dei livelli di colesterolo. Negli individui con livelli di colesterolo solo leggermente elevati, semplici cambiamenti nella dieta possono ridurre o addirittura impedire l'uso di farmaci per il colesterolo

(medicina)

FEBBRE GIALLO - Vaccino, focolai e sintomi

FEBBRE GIALLO - Vaccino, focolai e sintomi

La febbre gialla è una malattia infettiva di origine virale, trasmessa attraverso la puntura di zanzara del genere Haemagogus . È una malattia che attualmente colpisce solo i paesi dell'Africa centrale e del Nord America del Sud, compreso il Brasile, dove solitamente è confinato in aree selvagge. F

(medicina)