STATINA - Farmaci per abbassare il colesterolo alto

STATINA - Farmaci per abbassare il colesterolo alto

Le statine, note anche come inibitori della reduttasi HMG-CoA, sono attualmente i farmaci più comunemente utilizzati per trattare la dislipidemia (colesterolo alto).

Le statine riducono il rischio di mortalità nelle persone ad alto rischio di malattie cardiovascolari. Le opzioni disponibili sul mercato sono: Simvastatina, Atorvastatina, Pravastatina, Rosuvastatina, Lovastatina, Fluvastatina e Pitavastatina.

In questo articolo tratteremo i seguenti punti sulle statine:

  • Cosa sono le statine.
  • I migliori rimedi per l'alto colesterolo.
  • Come prendere statine.
  • Effetti collaterali di statine.
  • Interazione farmacologica

Cosa sono le statine?

Il nostro rapporto colesterolo nel sangue ha due origini: la dieta e la produzione da parte del fegato. Le persone con colesterolo alto possono averlo a causa di una dieta ricca di grassi o perché il loro fegato produce più colesterolo del necessario.

Le statine sono scientificamente chiamate inibitori dell'enzima HMG-CoA reduttasi . L'HMG-CoA reduttasi è uno degli enzimi epatici responsabili della produzione di colesterolo. A seconda della dose e del tipo di statina utilizzata, la riduzione del colesterolo LDL (colesterolo cattivo) può essere superiore al 60%.

Le statine non sono gli unici farmaci disponibili sul mercato a trattare il colesterolo alto, ma hanno i migliori risultati negli studi scientifici.

Le statine hanno dimostrato di inibire l'accumulo di colesterolo nelle arterie, un processo chiamato aterosclerosi, che a lungo termine porta a gravi malattie cardiovascolari, come infarto e ictus (leggi: infarto miocardico | Cause e prevenzione e ictus | INCIDENTE CEREBRALE VASCOLARE).

I migliori rimedi per abbassare il colesterolo

Oltre alle statine, ci sono una varietà di farmaci sul mercato che sono indicati per il trattamento del colesterolo alto, tra cui Ezetimibe, colestiramina, acido nicotinico e fibrati. Tuttavia, nessuno di questi ha le stesse prestazioni delle statine negli studi scientifici *.

Recentemente è arrivata sul mercato una nuova classe di farmaci per abbassare il colesterolo chiamati inibitori PCSK9. Negli studi iniziali, questi farmaci avevano risultati simili alle statine nella prevenzione secondaria dell'infarto. In Brasile, alirocumabe ed evolocumab sono i due farmaci di questa famiglia già approvati da ANVISA.

Anche tra le statine, i risultati variano, con alcuni farmaci chiaramente più potenti di altri.

Rosuvastatina e Atorvastatina sono le due statine più potenti, con una maggiore capacità di abbassare i livelli di colesterolo LDL. La simvastatina, la pravastatina e la pitavastatina hanno una potenza intermedia, mentre la fluvastatina e la lovastatina sono le statine meno potenti.

Rosuvastatina e Atorvastatina hanno anche i migliori risultati nella riduzione dei trigliceridi e aumento del colesterolo HDL (colesterolo buono). In relazione all'HDL, alte dosi di Simvastatina hanno anche buoni risultati.

Nonostante i diversi risultati, tutte le statine sono efficaci nell'abbassare il colesterolo LDL e aumentare il colesterolo HDL. Rosuvastatina e Atorvastatina sono le statine più efficaci, ma anche le più costose. Non tutti i pazienti hanno bisogno del farmaco più potente per controllare il loro colesterolo. Anche Fluvastatina, che è la meno potente delle statine, quando ad alte dosi, può raggiungere riduzioni fino al 40% dei valori di colesterolo LDL, che è sufficiente per molti pazienti.

Idealmente, dovresti ricercare bene i prezzi delle statine nel mercato e parlare con il tuo medico di quale sia l'opzione migliore per il tuo caso specifico. Non tutti hanno bisogno della statina più costosa.

Giusto per illustrare, ANVISA (Agenzia nazionale di sorveglianza sanitaria) pubblica di solito un'indagine sui prezzi delle statine nel mercato. La tabella seguente mostra un confronto dei prezzi tra le statine.

Effetti collaterali di statine

Oltre ad essere il gruppo di farmaci per abbassare il colesterolo più efficace, le statine sono anche quelle con il più basso tasso di effetti collaterali. Questo, tuttavia, non significa che non si verificano. Tra gli effetti potenzialmente più gravi, possiamo menzionare:

Danno al fegato

Gli studi mostrano che dallo 0, 5 all'1% dei pazienti che assumono una statina possono mostrare segni di lieve danno epatico e lo 0, 1% può avere lesioni più gravi, come l'epatite da farmaci.

La diagnosi di tossicità epatica viene effettuata analizzando le transaminasi ematiche (TGO e TGP). Livelli elevati di TGO e TGP possono indicare un danno epatico causato da statine.

Le lesioni epatiche di solito compaiono entro i primi 3 mesi di trattamento e, se discrete, di solito regrediscono spontaneamente, anche se il trattamento non viene interrotto. Nelle lesioni epatiche più rilevanti, come nel caso dell'elevazione di GRT e TGF di oltre 3 volte il valore normale, solo la riduzione della dose è di solito sufficiente. Nella grande maggioranza dei casi, non è necessario interrompere definitivamente il trattamento.

I pazienti con malattia epatica nota, come la cirrosi epatica, dovrebbero evitare l'uso di statine.

Nota: Fluvastatina sembra essere quella che più spesso causa cambiamenti negli esami del fegato.

Lesione muscolare

La tossicità dei muscoli è un altro possibile effetto collaterale delle statine. Circa il 2% al 10% dei pazienti che usano una statina può lamentare dolori muscolari o crampi. 0, 5% fornisce miosite, che è un'infiammazione del muscolo, caratterizzata da dolore e debolezza in alcuni gruppi muscolari, come nei muscoli della coscia. Lo 0, 1% presenta rabdomiolisi, che è una lesione muscolare grave.

Pravastatina e Fluvastatina sono i farmaci che meno causano danni muscolari. Nei pazienti con disturbi del dolore muscolare e / o aumento dei livelli di CK nel sangue (CK è l'enzima che aumenta nei casi di danno muscolare), provare a ridurre la dose della statina o a cambiarla in uno dei due meno tossici per muscoli.

Nota: i pazienti con ipotiroidismo hanno un rischio maggiore di danni muscolari da parte delle statine.

Non è indicato richiedere test per dosare OBT, TGP e CK di routine in pazienti che usano statine. Tuttavia, prima di iniziare il trattamento, è interessante sapere quali sono i valori di base del paziente per il confronto futuro, se necessario.

Abbiamo un articolo specifico sui danni muscolari causati dalle statine: Muscolo innescato dai rimedi del colesterolo.

Diabete mellito

Negli ultimi anni c'è stata una crescente preoccupazione per l'aumento dei casi di diabete causati dall'uso di statine. Ciò che è noto al momento è che il rischio è basso e si verifica principalmente nei pazienti che assumono alte dosi di statine. In questi, l'incidenza del diabete sembra essere dello 0, 5 all'1%.

Come prendere il rimedio al colesterolo

La produzione di colesterolo da parte del fegato sembra essere più intensa durante la notte, quando l'individuo è a digiuno prolungato. Pertanto, generalmente consigliamo ai pazienti di assumere le statine durante la notte. Tuttavia, le nuove statine, come Atorvastatina e Rosuvastatina, hanno una durata d'azione più lunga rispetto alla simvastatina e possono essere assunte in qualsiasi momento della giornata.

Le statine possono essere assunte all'esterno o durante i pasti, ad eccezione della Lovastatina che deve essere assunta insieme al cibo, in quanto potenziano il suo assorbimento.

Le statine dovrebbero essere prese ogni giorno. In rari casi, il medico può suggerire l'uso a giorni alterni, specialmente in pazienti con effetti collaterali. Apparentemente assumere una statina a giorni alterni, è efficace solo se la dose della compressa è aumentata.

Sebbene in teoria sia un'opzione, non ci sono studi che dimostrano che l'uso di statine a giorni alterni abbia gli stessi risultati dell'uso quotidiano.

Interazioni farmacologiche

Le statine possono interagire con molti altri farmaci. Il rischio principale è un aumento dei casi di danno muscolare.

I farmaci che di solito interagiscono con le statine sono:

  • Antiretrovirali utilizzati per il trattamento dell'HIV.
  • Eritromicina.
  • Itraconazolo.
  • Claritromicina.
  • Ciclosporina.
  • Diltiazem.
  • Verapamil.
  • Gemfibrozil.

L'eccessivo consumo di alcol aumenta anche il rischio di danni al fegato e ai muscoli da parte delle statine (leggi: ALCOLISMO | Quando bere diventa un problema).


HPV: sintomi, trasmissione e trattamento

HPV: sintomi, trasmissione e trattamento

introduzione Il papillomavirus umano, meglio conosciuto con l'acronimo HPV, è un virus che può essere trasmesso dal modo sessuale o dal contatto diretto con la pelle. L'HPV è responsabile della comparsa di comuni verruche cutanee e verruche genitali, note anche come condilomi acuminati o cresta gallica. M

(medicina)

PARALISI DEL CAMPANELLO - Cause, sintomi e trattamento

PARALISI DEL CAMPANELLO - Cause, sintomi e trattamento

La paralisi facciale si verifica quando c'è una paralisi totale di tutti, o di alcuni, i muscoli responsabili delle nostre espressioni facciali e dei nostri movimenti. Il nervo che guida i muscoli del viso è chiamato il nervo facciale. In questo testo affronteremo le paralisi facciali, enfatizzando la paralisi di Bell, che è la causa più comune. Pe

(medicina)