5 Sintomi di carenza di acidi grassi omega-3 e omega-6

5 Sintomi di carenza di acidi grassi omega-3 e omega-6

Acidi i grassi essenziali omega-3 e omega-6 sono essenziali per qualsiasi dieta sana.
Sono così chiamati perché non siamo in grado di sintetizzarli e sono elementi base della struttura delle nostre cellule.

Tu Forse non ti sei mai chiesto il motivo di questo essenziale qualificatore, ma ti diamo comunque la risposta!

Per quanto curioso possa sembrare, molte persone si rifiutano di rispondere. consumare, perché questi sono grassi che sono contenuti in alimenti come:

  • Avocado
  • Pesce
  • Arachidi
  • Uova
  • Olive

Abbiamo paura di mangiare questi alimenti perché pensiamo che ci facciano guadagnare peso. Infatti, il nostro corpo ha un grande bisogno di questi grassi sani, essenziali per il suo funzionamento.

Prima di essere immagazzinati, questi grassi facilitano molteplici funzioni, processi, metabolizzazioni e mediazioni , che sono altrettanti meccanismi fondamentali per la nostra salute

Nel resto di questo articolo, proponiamo quanto segue: aumenta il consumo di acidi grassi essenziali omega-3 e omega-6 oggi. Stai andando rapidamente per vedere gli effetti benefici di questa sana abitudine e il tuo corpo ti ringrazierà per questo.

Tutto quello che devi sapere su omega-3 e omega-6

Abbiamo oggi, sul mercato, molti prodotti arricchiti artificialmente con omega-3 e omega-6, siano essi frullati, latti vegetali o burri. Gli industriali non esitano a fare vendite.

Scopri anche: 9 motivi sorprendenti per cui dovremmo mangiare avocado

È un aiuto significativo, non possiamo negarlo. Tuttavia, poiché il nostro organismo non lo produce, ma la natura lo fa per noi, è meglio optare per soluzioni che non siano sintetiche, aumentando il consumo di salmone, noci, semi di lino o broccoli.

  • L'acido linoleico (LA o omega-6) è l'acido grasso a catena lunga più rappresentativo. È presente in semi, frutta secca e oli, come il girasole.
  • Da parte sua, l'acido grasso omega-3 si trova di più nei pesci blu, nei frutti di mare, nei legumi, olio d'oliva, noci e mandorle
  • Gli acidi grassi omega-3 e omega-6 sono componenti strutturali delle membrane delle nostre cellule. Servono come precursori di innumerevoli processi organici.
  • Inoltre, sono un'importante fonte di energia.

Sintomi di carenza di omega 3 e omega 6

1. Pelle secca

Uno dei segni clinici più ovvi di una carenza di acidi grassi essenziali è, senza dubbio, secchezza della pelle . È molto comune nei bambini quando sono molto giovani, perché non mangiano come dovrebbero.

Molti problemi della pelle sono legati al sottoconsumo di omega-3 e di omega-6. Questa carenza si manifesta in particolare con una sensibilità alle infezioni e una scarsa guarigione delle ferite.

2. Nascite premature

Sebbene i fattori che aumentano significativamente la nascita prematura di bambini non sono del tutto chiari, età materna, fumo, stress e una carenza di acidi grassi essenziali omega -3 e omega-6 sembrano essere parte di esso.

Questi grassi favoriscono il buon sviluppo del feto durante la gravidanza.

Agiscono come una specie di combustibile di eccellente qualità, che consente alle cellule di forma e influenza il fatto che alla fine il bambino nascerà

Se tutto il cibo è cruciale durante la gravidanza, cose come la vitamina D, il calcio e gli acidi grassi essenziali non devono mancare nella dieta della madre.

3. Problemi cardiaci

Mangiare cibi ricchi di omega-6 ci aiuta a creare una barriera protettiva attorno al nostro cuore. Questo grasso ci dà energia e ci consente di ridurre due livelli particolarmente sensibili: quello del colesterolo e quello dei trigliceridi.

Da parte loro, acidi grassi omega-3 riducono il rischio di soffrire di trombosi e sviluppare una placca arteriosclerotica, aiutandoci a regolare le infiammazioni che possono interessarci.

È quindi molto importante consumare abbastanza di questi grassi per mantenere il nostro cuore sano.

4. Affaticamento estremo

Non dimenticare mai quanto segue: nessuna dieta dimagrante dovrebbe escludere completamente il consumo di grassi, specialmente omega-3 e omega-6.

Se segui una tale dieta, perderai rapidamente energia.

La maggior parte delle nostre calorie proviene dal grasso. È quindi assolutamente necessario consumare quotidianamente, in modo ragionato.

Questo è il modo più semplice e più salutare per ottenere energia.

Scopri anche: 7 cibi eccellenti da perdere peso naturale

5. Maggiore rischio di sviluppare malattie infiammatorie

Quando parliamo di malattie infiammatorie, ci riferiamo all'artrite reumatoide.

Gli alimenti ricchi di acidi grassi omega-3 hanno la qualità principale di aiuta ad alleviare le articolazioni infiammate, così come quelle affette da rigidità mattutina

Riducono gonfiore e dolore; agiscono come veri anti-infiammatori naturali. Tieni a mente una cosa: è importante mangiarla tutti i giorni. I benefici di questi alimenti derivano solo da un consumo regolare e costante.

Il cibo non può essere soggetto a modelli o tendenze: dobbiamo prima pensare al nostro benessere e la nostra qualità della vita

Quindi non esitate ad aumentare la dose giornaliera di alimenti ricchi di acidi grassi essenziali.


Cosa fare a proposito di un attacco di panico

Cosa fare a proposito di un attacco di panico

La crisi di panico produce uno stato di ansia incontrollabile nel paziente . La persona sente che può morire in quel momento ed è disperata. Questa sensazione provoca una paura terribile, e la paura intensifica ancora di più l'ansia, così che l'attacco dura e si ripete. Questo è un disturbo psicologico, e le sue cause devono quindi essere ricercate in stati di stress prolungato Per controllare l'inizio di un attacco di panico, inizia analizzando gli eccessi che commetti nella tua vita.

(Cura)

Qual è la meningite?

Qual è la meningite?

La meningite è l'infiammazione delle meningi, cioè le membrane che coprono il sistema nervoso centrale. Dal momento che tutto ciò che coinvolge l'infiammazione nel nostro corpo è anormale, questa infiammazione è considerata una patologia o una malattia. La buona notizia è che, allo stato attuale, si tratta di una malattia rara.

(Cura)