Tarassaco: a cosa serve? Quale parte della pianta dovrei consumare?

Tarassaco: a cosa serve? Quale parte della pianta dovrei consumare?

Il nome scientifico del dente di leone è Taraxacum Officinale Weber . Un nome piuttosto di fantasia per una pianta selvatica!

Si trova generalmente nell'emisfero settentrionale, in particolare in Europa e in America.

Negli ultimi decenni, il dente di leone è coltivata come un vegetale e mangiato in insalata. Ha un sapore amaro (più del razzo o del ravanello)

Vuoi saperne di più? Leggi: 10 semplici modi per pulire il fegato

Dandelion attira l'attenzione a causa delle sue foglie frastagliate, duro e ruvido, ma soprattutto a causa del suo colore giallo e circolare fiore

La frutta proviene da un garzetta. su cui tendiamo a soffiare dopo aver espresso un desiderio.

Nella natura, il vento è responsabile della diffusione dei semi in giro e questo è il motivo per cui viene spesso trovato su grandi terreni, esposto a tutti e quattro . vento

il dente di leone contiene le seguenti sostanze nutritive:

  • i carboidrati
  • la vitamina B
  • vitamina C
  • il beta-carotene
  • potassio flavonoidi
  • acido oleico
  • acido linoleico
  • Tannini

quali parti del dente di leone si dovrebbe consumare?

la primavera è il momento migliore per raccogliere la gara gambi delle foglie, se si vuole mangiare freddo in insalata.

Puoi anche tenerli in un sacchetto di stoffa per asciugare.

Le radici vengono raccolte alla fine dell'estate e conservato in un contenitore di vetro con un coperchio stretto

Le parti del dente di leone che possono essere utilizzati sono i seguenti.

Foglie

Sono come spinaci e si mangiano in insalata o cotti in torte ad esempio

Hanno un sapore amaro, soprattutto quando sono un po 'vecchi. È quindi consigliabile mangiare le foglie piccole perché sono più morbide.

Alcune persone bevono tè medicinali fatto da foglie secche

Fiori

Prima che i fiori del dente di leone si aprano, può essere confuso con sale o aceto, come con capperi.

Può essere fritta o aggiunta fresca alle insalate

radice

Quando la pianta ha 2 o più anni, parte della radice può essere tagliata, arrostita e usata come sostituto caffeina, per infusioni

A cosa serve il dente di leone? Proprietà medicinali

Ora, scopriamo i benefici per la salute del dente di leone ...

Cura del diabete

In Europa, è molto comune usare il dente di leone per le persone con diabete. La sua radice contiene facile da digerire gli zuccheri

in cui tratta problemi renali e urinari

In francese, la parola "dente di leone" si intende. "Piss a letto", vale a dire "urinare a letto" .

questo nome non è banale ed è che questa pianta è stata a lungo usato per stimolare il lavoro dei reni.

tarassaco aiuta a purificare gli organi, per il trattamento di infezioni del tratto urinario e eliminare calcoli.

ha un ottimo potere diuretico che non causa perdita di potassio come con altre piante.

stimola il sistema digestivo

si tratta di un lassativo che stimola la appetito in convalescenti, che aumenta la produzione di bile e allevia la costipazione e disturbi gastrici.

si genera un benessere del fegato

il dente di leone è eccellente per eliminare le tossine che si accumulano nel corpo, ed è quindi legato alla buona salute del fegato.

Questa erba è em usato per trattare l'epatite, l'ittero, il cancro o i tumori del fegato.

Ha anche proprietà purificanti per pulire il sangue e prevenire l'avvelenamento da cibo o sostanze chimiche.

Purifica anche il sangue dei grassi (colesterolo) e dell'acido urico.

È un tonico di bellezza

La pianta è stata usata per molti anni per alleviare eruzioni cutanee, eczema o psoriasi, tra le altre condizioni della pelle

Possiamo fare un'infusione con una manciata di fiori di tarassaco in una tazza di acqua bollente che lasciamo raffreddare, per pulire le ferite (bagnare un batuffolo di cotone e passare sopra l'area interessata)

Cura l'anemia

Il dente di leone contiene una grande quantità di ferro nelle sue foglie e può essere usato per prevenire o ridurre l'anemia.

È eccellente per le donne incinte che tendono a soffrire anemia durante la gravidanza

Stimola la salute degli occhi

Le persone che soffrono di cecità notturna o che sono a rischio di sviluppare deformità maculari possono consumare il dente di leone grazie al suo alto contenuto di vitamina A, beta-caroteni e in h élénine.

Questi 3 elementi nutritivi stimolano l'assorbimento della luce e protegge la vista.

in cui tratta le vene varicose e le emorroidi

, con tannini in esso contenuti questa pianta ha proprietà rilassanti e lenitivo per alleviare problemi circolatori esterni o periferici , come le vene varicose e le emorroidi

In questo caso, è bene avere un bagno sitz con il liquido risultante dal decotto di 'una manciata di foglie di dente di leone.

Non dimenticare di leggere: Come curare le emorroidi in modo naturale

Effetti collaterali e controindicazioni del dente di leone

Non c'è molto contro -indicazioni per questa pianta, tranne nei casi di allergie cutanee o eczema.

Se ingerito in grandi quantità, questo può causare diarrea, acidità o malessere nella pelle.

Gli steli freschi possono causare intossicazione nei bambini.

La tintura del dente di leone non è raccomandata durante la gravidanza o l'allattamento, a causa dei suoi alti livelli di alcool

In questo caso, è meglio consumare una piccola razione della pianta fresca o asciutta.


Come combattere il bruciore di stomaco

Come combattere il bruciore di stomaco

Il bruciore di stomaco, noto anche come acido dello stomaco, è caratterizzato da una sensazione che inizia nella parte inferiore del torace e può estendere alla gola Come regola generale, si verifica quando i succhi gastrici si spostano nell'esofago perché non sono chiusi correttamente, o perché la pressione è stata esercitata sullo stomaco, che ha spinto i succhi verso l'esofago.

(Rimedi naturali)

5 Rimedi naturali per trattare le unghie incarnite

5 Rimedi naturali per trattare le unghie incarnite

Hai mai sofferto di un'unghia incarnita? Questo stato è noto in termini medici come onicocryptosis e si verifica quando uno dei chiodi, di solito i piedi, è incorporato nella pelle del dito. La loro origine è generalmente dovuta all'uso di scarpe troppo strette , anche se possono anche essere il risultato di un eccessivo sforzo fisico sui piedi, fungo di possibili lesioni, tra gli altri.

(Rimedi naturali)