A volte non è sufficiente essere positivi-ve devono accadere cose buone

A volte non è sufficiente essere positivi-ve devono accadere cose buone

Molti di noi hanno sentito parlare di psicologia positiva o forse anche alcuni di voi applicano questo approccio positivo in La vita di tutti i giorni per raggiungere la felicità

Da quando lo psicologo Martin Seligman ha scritto il suo Learn Optimism ("La forza dell'ottimismo") negli anni '90, questo approccio ha avuto successo notevole rilevanza nel mercato editoriale e nel mondo dello sviluppo personale.

Il contributo più interessante che la psicologia positiva ci portò all'epoca era di distogliere lo sguardo dal campo patologico alle forze interne .

È grazie a questo strumento che concetti come la resilienza, la motivazione, la gratitudine o l'intelligenza emotiva sono diventati noti e redditizi.

Tuttavia, ciò che, ad un certo punto, ha avuto indubbiamente il suo impatto e la sua rilevanza, sembra oggi

Per una ragione molto semplice: in questi tempi di crisi, cambiamenti e alti e bassi in termini sociali ed economici, sembra che oggi manchi un pensiero positivo. lo splendore che può avere del passato.

Tanto che molti psicologi e sociologi credono che sia ora di porre fine alla "supremazia" del pensiero positivo nel campo dello sviluppo personale.

Tuttavia, piuttosto che rifiutare, sarebbe una questione di riformulazione e capire che a volte non è sufficiente pensare positivamente per migliorare le cose da soli.

Un approccio positivo non garantisce sempre risultati

Il pensiero positivo è stato a lungo visto come una strategia per insegnarci ad essere felici - i suoi , per capire che con sentimenti come il perdono, la gentilezza o l'altruismo, possiamo combattere le emozioni negative come la rabbia, la rabbia , tristezza ...

Molti si basano sul principio ben noto che "basta cambiare un pensiero per cambiare un'emozione". Quando cambiamo la frequenza delle nostre emozioni, possiamo migliorare la nostra realtà.

Leggi anche: Qual è la connessione tra emozioni negative e dolore cronico

Anche se troviamo questo modello ispiratore, il la realtà è molto più complessa . La vita è fatta di sfumature molto sottili, che abbiamo incontrato in più di un'occasione:

  • Quando sono chiamato per un'intervista, penso positivamente, ho fiducia in me stesso e in me cerco di fare del mio meglio, ma questo non garantisce che mi assumano.
  • Ho sempre dato il meglio al mio partner, ho sempre avuto fiducia nel nostro progetto, sono stato positivo- sei coraggioso, premuroso e comunicativo. Tuttavia, nulla di tutto ciò è stato sufficiente per prolungare la relazione.
  • Ho un buon allenamento, ho voti eccellenti e sono sempre stato il primo della mia promozione ... Ma niente di tutto ciò è stato sufficiente per darmi un buon lavoro.

Ma una cosa che deve essere compresa, comunque, è che mantenere la positività è e sarà sempre utile.

Tuttavia, dobbiamo anche imparare ad affrontare gli aspetti più negativi e complessi della vita di tutti i giorni.

La felicità ha pochi "trucchi" per accettare

Le cose buone non accadono sempre a chi se lo merita di più. Inoltre, a volte amici e familiari, noti per la loro gentilezza e nobiltà di cuore, hanno dovuto affrontare le situazioni più devastanti.

Perché succede? ? Nota che la famosa legge di attrazione non sempre funziona. Non è sufficiente desiderare, pensare e talvolta agire in un certo modo, così che ciò che desideriamo accadrà.

Oltre al pensiero positivo, dobbiamo imparare a sviluppare un atteggiamento forte, flessibile, coraggioso e resiliente.

Libri come La trappola della felicità di Russ Harris lo spiegano in modo molto semplice e illustrativo:

  • La società in cui viviamo "vende" l'idea che dobbiamo circondarci di emozioni positive, pensieri positivi e felicità.
  • Se ci lasciamo trasportare da questa idea, cosa accadrà è che diventeremo così ossessionati dall'idea di essere felici, che non sapremo come affrontare o affrontare frustrazione, malessere e spiacevoli emozioni.

C è un principio che non dovrebbe mai essere trascurato, per non parlare delle complessità del nostro tempo presente, così competitivo, mutevole ed esigente e che ci costringe ad affrontare le avversità quasi ogni giorno

Scopri come guarire le nostre ferite emotive

Accetto, presumo e comprendo le mie emozioni negative per , quindi, rafforza le mie emozioni positive

So che ci saranno giorni grigi, giorni in cui nulla funziona, giorni in cui siamo respinti da altri, dove commettiamo errori, dove perdiamo tutto , dove partiamo o restiamo ...

Giorni in cui siamo costretti a essere forti, non solo "positive-ve-s"

  • Conoscere e capire questo è essenziale per il nostro sviluppo personale.
  • Colui che è ossessionato dalla felicità ma che non accetta la perdita, la delusione o la tristezza, non sarà in grado di crescere, di progredire, di aspirare a questa calma e questo benessere interiore.

Non si tratta di coltivare il pessimismo, ma di essere in grado di tollerare gli alti e bassi negativi della vita per affrontarli , sfruttare al meglio questi momenti di desolazione e superarli.

Dobbiamo lottare per la felicità in un modo più maturo, realistico e oggettivo.

Per concludere, bisogna dire che a volte non è sufficiente essere positivi-ve in modo che succedano cose belle.

A volte, ciò che accade non è positivo, ma deve essere assunto e gestito da in modo che, in seguito, ciò che meritiamo sia davvero bello.

Immagine principale per gentile concessione di © wikiHow. com

A volte non è sufficiente essere positivi-ve devono accadere cose buone

maggiori informazioni "


Le 4 regole del mattino della condotta dei trionfanti

Le 4 regole del mattino della condotta dei trionfanti

Le prime ore del giorno può avere un'influenza decisiva sul corso del resto della giornata. Advisors personali trionfante, come molti amministratori delegati di grandi uomini influenti politici e gli altri, dire come Jennifer Cohen (rivista editorialista Forbes e allenatore personale), praticamente tutte queste persone hanno in comune l'abitudine di alzarsi presto e fare favorire le prime ore del giorno!

(Buone abitudini)

Cibo piccante: pro e contro

Cibo piccante: pro e contro

Ci sono molti miti sul cibo piccante che può causare emorroidi, acidità nello stomaco o contrazioni nelle donne in gravidanza. D'altro canto, numerosi studi scientifici dimostrano che varie sostanze chimiche presenti in alimenti come pepe, curry o pepe possono avere effetti positivi sulla salute. Ti invitiamo a leggere questo articolo per per sapere la verità sul cibo piccante e per sapere quali benefici può portarci e in che caso dovremmo evitarlo?

(Buone abitudini)