6 Alimenti per il trattamento della sindrome dell'intestino irritabile

6 Alimenti per il trattamento della sindrome dell'intestino irritabile

L'intestino irritabile è una condizione molto fastidiosa perché causa reazioni molto forti all'ingestione di certi cibi.


È quindi fondamentale seguire una dieta equilibrata se si soffre di questa patologia.

In questo articolo, Scoprirai i migliori cibi per trattare la sindrome dell'intestino irritabile, così come molti consigli per porre fine a questo problema.

Quali alimenti puoi mangiare se soffri di sindrome dell'intestino irritabile?

Questa domanda è quello che ritorna di più nelle persone che soffrono di questo disturbo

Se questo è il tuo caso, e vuoi guarire in modo naturale, ecco gli alimenti che non dovrebbero mancare nella tua dieta area giornaliera:

1. Avocado

Questo alimento messicano, ha molte proprietà per migliorare le condizioni del nostro sistema digestivo, e per combattere nervosismo e problemi cardiovascolari.

Tra tutti i benefici di avocado per la nostra funzione intestinale, va notato che i suoi principali nutrienti sono fibra solubile, vitamina B6, magnesio e calcio.

Tutti questi elementi hanno effetti benefici sulla nostra flora intestinale.

L'avvocato combatte efficacemente la diarrea perché porta una buona dose di elettroliti nel corpo.

Può anche calmare l'ansia e lo stress, i disturbi di cui soffrono molti malati. Irritabile intestino

Puoi mangiare la tua carne semplicemente tagliata a fette o schiacciata con una forchetta.

Ti consigliamo: 11 rimedi naturali con avocado

2. Kefir

Questo alimento è composto da batteri e funghi, che sono eccellenti per il nostro sistema digestivo.

Il consumo di kefir ti porterà microrganismi benefici come lactococchi e lattobacilli, che rafforzare la flora intestinale.

Il modo più popolare per consumare questo cibo è sotto forma di un tipo di latte, la cui consistenza è paragonabile a quella di uno yogurt da bere.

Si consiglia vivamente di Intolleranti al lattosio

Kefir con acqua è la versione più raccomandata , perché è quella che meno altera le proprietà e le qualità di questo alimento benefico

3. Mandorle

Sai già che i frutti secchi, come le mandorle, aiutano a calmare la fame e le voglie.

Quando sei al lavoro, e hai un'improvvisa voglia di mangiare qualcosa di dolce non esitate a mangiare una manciata di mandorle

Sono salutari e molto benefici per il vostro corpo

Le mandorle hanno il potere di ridurre lo stress, l'ansia e la depressione.

Nel caso della sindrome dell'intestino irritabile, migliora i movimenti intestinali aggiungendo potassio e magnesio .

Inoltre, forniscono una grande quantità di fibra, che è l'ideale per evitare la stitichezza

4. Salmone

Il salmone è considerato uno dei pesci più salutari, come tutti gli altri pesci blu, sia che si tratti di tonno, sardine o acciughe.

Il salmone è una grande fonte di proteine ​​e omega-3 , che aiuta a ridurre il colesterolo.

Inoltre, questo pesce contiene vitamina D e magnesio, due elementi che sono ideali per evitare i disturbi intestinali e per migliorare l'assorbimento del calcio

Mangiare pesce azzurro almeno due volte a settimana per trattare la sindrome dell'intestino irritabile

5. Avena

Una colazione senza avena non è davvero una colazione!

Questo cereale è uno dei più completi che possiamo trovare. Ci aiuta ad aumentare i nostri livelli energetici nelle prime ore del giorno.

L'avena ci fornisce anche carboidrati. combustione lenta, che ci mantiene sazi per diverse ore.

Ha fibre solubili che aiutano a combattere la stitichezza, stimolano i movimenti peristaltici e proteggono la nostra flora intestinale.

Puoi consumare avena cruda, con latte o yogurt, o godere di tutti i benefici in zuppe, frullati o deliziosi dolci a base di carne o verdure.

Vedi anche: Avena, un rimedio naturale trattare l'ansia

6. Banana

Allo stesso modo della mela e della papaia, questo frutto è ideale per le persone che soffrono di sindrome dell'intestino irritabile.

La banana ha un alto contenuto di potassio, magnesio e vitamine B. complesso

Agisce come un rilassante naturale e uno stimolante digestivo È in grado di prevenire l'insorgenza di colite ulcerosa e di trattare vari problemi intestinali.

Quali alimenti dovresti evitare se soffri di sindrome dell'intestino irritabile?

Ora conosci gli alimenti che puoi mangiare, se soffri di sindrome dell'intestino irritabile.

Tuttavia, è anche importante sapere quali possono aggravare la tua condizione:

  • Cereali : frumento, segale e orzo
  • Frutta: pera, anguria, ciliegie, more, mango e pesche
  • Verdure : cipolla, aglio, carciofo, asparagi, barbabietola, cavoletti di Bruxelles broccoli, cavolfiori, porri e funghi
  • Legumi: fagioli, lenticchie, ceci e fagioli
  • Latticini : formaggi e funghi latte intero
  • Miele e tutti i suoi derivati ​​(pappa reale, polline, ecc.)

Alcuni consigli per trattare la sindrome dell'intestino irritabile

È anche importante mettere in atto alcune buone abitudini, che voi migliorerà la tua salute

  • Non mangiare finché non sei completamente saziato: smetti di mangiare poco prima di raggiungere il tuo massimo.
  • Mastica lentamente : se deglutisci o mangia il tuo cibo senza masticare, il tuo cervello impiega più tempo a ricevere il messaggio di sazietà dello stomaco
  • Riduci l'assunzione di cibo del 25%: ogni giorno consumi una certa quantità di cibo. Cerca di ridurre tutti i tuoi piatti a un quarto delle tue solite porzioni. Ad esempio, invece di 4 fette di pane, mangiare 3.
  • Aumentare la frequenza delle tue ingestioni: non mangiare due pasti abbondanti al giorno. Preferisci una dieta che si basa su 5 pasti, ma con la stessa quantità totale di cibo
  • Non andare a letto subito dopo aver mangiato, se hai avuto un vero trattamento (che non è raccomandato) o un pasto leggero
    Aspetta almeno un'ora prima di andare a letto


Combattere i sintomi della gastrite con questa ricetta naturale molto semplice

Combattere i sintomi della gastrite con questa ricetta naturale molto semplice

L Lo stomaco è avvolto in uno strato di cellule, noto come la mucosa gastrica , la cui funzione è di proteggerlo contro le aggressioni delle sue stesse secrezioni, i succhi gastrici. Questo agente protettivo impedisce la formazione ulcere e, allo stesso tempo, svolge un ruolo molto importante nell'equilibrio del pH digestivo.

(Rimedi naturali)

Consigli psicologici per porre fine all'insonnia

Consigli psicologici per porre fine all'insonnia

Offriamo regolarmente rimedi naturali per trattare l'insonnia, come infusi naturali, drink rilassanti, ecc. Questi piccoli consigli che puoi introdurre nella tua routine possono per promuovere un sonno profondo e riposante Tuttavia, c'è anche un altro aspetto per trattare l'insonnia, tecniche psicologiche.

(Rimedi naturali)