5 Motivi per cui hai prurito vaginale se non hai un

5 Motivi per cui hai prurito vaginale se non hai un

Ecco alcuni motivi per cui potresti avere prurito vaginale quando non è un infezione. Scopri loro! prurito vaginale è un disturbo comune che colpisce molte donne

nelle diverse fasi della vita.

Si è spesso il risultato di infezioni causate da disturbi dell'equilibrio il pH della zona, ma ci sono molti altri fattori per i quali può accadere.

Indipendentemente dal motivo, è ancora qualcosa di molto imbarazzante che può generare preoccupazione e insicurezza.

Qui alcuni motivi per cui potresti avere prurito vaginale quando non è un'infezione

1. Vulvitis

  • Questo termine medico dato l'irritazione della vulva può essere causato da :.
  • L'uso di saponi con sostanze chimiche aggressive per questa zona delicata
  • L'uso di carta igienica con coloranti o sostanze irritanti.

prolungato uso di costumi da bagno e abbigliamento sportivo.

uno dei modi migliori per evitare prurito vaginale prodotta da vulvitis è quello di lavare la zona intima con un sapone speciale per il pH di quest'area e acqua calda

Si raccomanda inoltre di evitare l'uso di deodoranti vaginali, talco e altri prodotti contenenti sostanze chimiche aggressive.

Leggi anche: I vagoni vaginali aumentano il rischio di sviluppare un carcinoma ovarico

2. Depilazione Esistono molte tecniche di rimozione dei peli che causano prurito vaginale. Questo perché

la pelle della zona vaginale è molto sensibile, causando reazioni allergiche.

Ecco perché è normale che dopo la depilazione inizi a sentire un prurito

I rasoi e le creme possono causare gravi irritazioni della pelle e infezioni della lanugine sottocutanea.

Si raccomanda di non sciolinare troppo spesso. Facendolo ogni 15 o 20 giorni darai alla tua pelle il tempo di recuperare.

Durante questo periodo, puoi usare una crema adatta per calmare l'irritazione della zona.

3. Malattie sessualmente trasmesse (ETS)

prurito vaginale può essere causato anche da malattie sessualmente trasmissibili, ma non si deve avere paura.
Questo accade molto raramente, perché nella maggior parte dei casi queste malattie sono asintomatiche nella loro fasi iniziali e spesso mostrano la loro esistenza dalle secrezioni maleodoranti e dolore. e
donne con infezione da una malattia a trasmissione sessuale può accadere di sentire prurito vaginale come uno dei primi sintomi.
in generale, se si tratta di un ETS, noterete diversi sintomi insieme
Nel caso dell'herpes, oltre a causare prurito vaginale, potrebbero apparire piccole macchie rosse nell'area.

L L'herpes è uno dei più comuni e diffusi ETS che, anche se non ha gravi conseguenze, deve essere trattato in tempo per evitare possibili sequele croniche.

4. Problemi alla pelle

La psoriasi o l'eczema sono altri fattori che possono causare prurito vaginale. Poiché queste malattie si verificano in molte aree contemporaneamente, è facile da rilevare quando eczema è la causa del prurito

.

Se si soffre di questo problema, è importante consultare un medico generico o ginecologo per il trattamento adattato ai vostri problemi.

La psoriasi che colpisce la vulva può essere trattata con corticosteroidi locali a bassa intensità e creme idratanti

5. Menopausa La carenza di ormoni che provoca la menopausa può portare all'elevazione del pH naturale dell'area vaginale

a valori vicini a 7, quando dovrebbe normalmente essere 4.7.

Tutto questo causa la scomparsa dei batteri dell'acido lattico che mantengono il pH acido e l'area è esposta alle infezioni.

Gli esami medici mostrano spesso che la vagina è pallida, si assottiglia e presenta sintomi come dolore quando urina, bruciore, prurito e dolore o sanguinamento durante il rapporto.

Se il tuo ginecologo te lo consiglia, puoi prendere trattamenti con crema di estrogeni, compresse, anelli vaginali o

Si consiglia di leggere: 6 situazioni in cui non si dovrebbe fare sesso

Consultare il proprio medico È meglio che si fissi un appuntamento con il proprio ginecologo per stabilire una chiara diagnosi

e prescrivere un trattamento adatto alla causa del tuo disagio sulla tua area vaginale

  • Questo è molto raccomandato se i geni sono accompagnati dai seguenti sintomi:
  • Scarico vaginale
  • Febbre e dolore nella zona pelvica o nell'addome

Se ritieni di essere stato esposto a un ETS

  • Se si tratta di un'infezione, la combinazione dei sintomi potrebbe essere:
  • Cambiamenti improvvisi nella quantità, consistenza, odore o colore del flusso
  • Prurito, accompagnato da arrossamento o gonfiore nell'area genitale
  • Flusso vaginale in ragazze che non sono ancora pubescenti.
  • Sospetti secondo cui i sintomi sono dovuti all'uso di un farmaco
  • I sintomi aumentano o durano più di una settimana nonostante l'uso di rimedi casalinghi
  • Presenza di bolle o lesioni sulla vagina o la vulva


6 Consigli per alleviare la vescica iperattiva

6 Consigli per alleviare la vescica iperattiva

La vescica iperattiva è una condizione che causa una perdita urinaria involontaria, perché i muscoli che circondano l'organo si contrae improvvisamente. A volte questa sindrome causa solo la perdita di alcune gocce di urina anche se, nei casi più gravi, può causare la maggior parte dei liquidi trattenuti nella vescica.

(Cura)

La stitichezza può favorire l'aumento di peso?

La stitichezza può favorire l'aumento di peso?

è Certo che avete trovato, cercando nello specchio, la pancia era un po 'più gonfio del solito. a volte si soffre di stitichezza e ti senti gonfio. Ti pesano sulla scala per capire che hai preso qualche chilo. Ma perché questo accade? In questo articolo andremo a spiegare tutto a voi su costipazione, e vi consegnerà le chiavi per aiutare a risolvere questo problema in modo comune.

(Cura)