5 Modi per connettere il proprio "sé" per combattere il vuoto emotivo

5 Modi per connettere il proprio

Pochi stati vitali sono paralizzanti come il vuoto emotivo.

Anche se il vuoto è descritto come l'assenza di qualcosa, nel campo della psicologia, è una dimensione che include sofferenza, malessere e la più immensa tristezza.

Se è ovvio che quando parliamo di vuoto emotivo, la prima cosa che ci viene in mente è un problema di coppia, eppure è qualcosa di più profondo.

La frustrazione personale, il dolore di un'infanzia difficile, il fallimento o anche lo stress e l'ansia possono causare questa condizione.

Questa insoddisfazione emotiva ci disconnette completamente dal nostro "me".

In questo articolo, spiegheremo 5 modi per incoraggiare questa unione, perché più riusciremo ad abbracciare la nostra essenza, più ci permetteremo di guarire questo vuoto emotivo.

Ti incoraggiamo a metterlo in pratica. Ne vale la pena.

1. Non ho più paura della solitudine

Il vuoto emotivo ha un forte legame con la sensazione di solitudine . Tanto che nella maggior parte dei casi fa più male: sentirsi soli, incompresi e persino sradicati.

Suggeriamo anche di leggere: La dolorosa realtà del non essere indispensabile

Ecco alcuni esempi di questa relazione tra solitudine e vuoto emotivo:

  • Sei in una relazione ma questa relazione ti dà una profonda sensazione di solitudine, incomprensione e sfortuna
  • Hai la sensazione di non essere non hai il sostegno di chi ti circonda
  • Non hai mai avuto un legame forte e felice con i tuoi genitori, con la tua famiglia

Molte di queste dinamiche personali determinano indubbiamente questa insoddisfazione dove la solitudine è legata alla sensazione di essere perduto.

  • Ecco un modo per sanare questo dolore: riconnettiti.
  • Comprendi che l'amore della tua vita e la tua migliore compagnia dovrebbero Sii sempre te stesso . Nessuno merita tanto rispetto, cura, affetto e affetto quanto il tuo cuore ti dà.
  • Comprendi che chi non impara e non ama la solitudine cercherà ciò che manca agli altri .

2. Lascia andare ciò che fa male a curare il vuoto emotivo

Insistiamo ancora una volta: il vuoto emotivo non significa assenza di qualcosa. È piuttosto una ferita irrisolta, un peso che ci soffoca, una cicatrice non cicatrizzata.

  • Comprendi che non ti manca nulla che non hai già. Sei una persona completa che ha tutto strategie per l'accesso al benessere personale

L'unica cosa che manca è sapere come riconnettersi al proprio "io" e per arrivarci, devi sapere come ascoltarlo.

  • Identifica cosa ti sta infastidendo, cosa ti fa male e ti porta sfortuna
  • Diventa consapevole di ciò che non ti piace a casa (insicurezza, paure, ossessioni ...)

Leggi anche: Camminare cambia il cervello quando soffriamo Depressione

Quando ti connetti a queste parti più oscure del tuo "io", sarà il momento di fare il grande passo.

Lascia andare ciò che ti ferisce, ciò che danneggia e ciò che lo genera vuoto emotivo.

3. Disattiva il rumore mentale

Il tuo 'sé' è circondato da un rumore mentale denso e complesso che gli impedisce di alzarsi. Mette le pareti di fronte alla sua libertà, la sua autentica essenza.

Il rumore mentale è tutto questi "non posso", "non oserò", "se lo faccio, Deluderò alcune persone ...

  • Disattiva questo suono persistente abitato da spine e paludi e scegli da solo.
    Essere la tua priorità è un modo per riconquistare la tua libertà, per riempire la tua autostima, con la luce e la sicurezza, così come il tuo vuoto emotivo.

4. Non hai bisogno di qualcuno per piantare fiori nella tua anima

Trascorriamo metà della nostra vita in attesa che qualcuno riempia i nostri vuoti. Vogliamo qualcuno che mette i fiori nella nostra anima e ci prende per mano, guidandoci verso la felicità e il benessere.

Ora, questa immagine romantica è inadatta e malsana. Nessuno è obbligato a riempire i nostri vuoti o improvvisare i salvatori. Devi salvare te stesso e prenderti cura di te .

Leggi anche: Non servo a riempire vuoti o solitudine: sono qui per amare

Il meglio è costruire la tua felicità ciascuno giorno della sua vita

Pianta i fiori nella tua stessa anima, diventa la persona che vorresti incontrare. Ecco come si evita il vuoto emotivo.

5. Prenditi cura del tuo benessere fisico

Sappiamo che per stare bene, dobbiamo prenderci cura dei nostri pensieri e del nostro atteggiamento. I pensieri positivi, realistici e coraggiosi sono le migliori strategie per la cura di questo vuoto emotivo.

Oltre a prendersi cura della propria mente, bisogna prendersi cura della propria salute, del proprio corpo e del proprio cuore.

Take nota di questi semplici consigli:

  • Dormi almeno 8 ore al giorno
  • Segui lo stesso pasto e i tempi di riposo
  • Bevi molta acqua
  • Fai una passeggiata, cammina a mezz'ora ogni giorno
  • Praticare regolarmente relax, yoga e passeggiate nella natura
  • Mangiare frutta e verdura fresca
  • Inizia la giornata con un bicchiere di acqua tiepida al limone
  • Colazione tutti i giorni
  • Mangia piccole quantità, ma mangia 5 volte al giorno

Vivi il presente con i tuoi cinque sensi, goditi ogni pasto, ogni passeggiata. Non concentrarti sul passato e non aver paura del futuro. Non esiste ancora.


Le ferite che non guariscono: abusi Neuropsicologia delle donne

Le ferite che non guariscono: abusi Neuropsicologia delle donne

La lotta contro l'abuso delle donne è un lavoro in cui tutti noi dovremmo essere coinvolti. Ci sono un certo tempo, le donne delle Nazioni Unite, le Nazioni Unite dedicata alla promozione della parità di genere e "il empowerement " le donne hanno parlato della necessità pressante per lottare contro gli abusi sessuali delle donne durante i conflitti armati.

(Sesso e relazioni)

7 Cose che non dovresti mai tollerare nella tua relazione

7 Cose che non dovresti mai tollerare nella tua relazione

Quando prendiamo la decisione di metterci in una relazione, cerchiamo di costruire un'esperienza piena di emozioni e felicità. L'attrazione e la tenerezza che abbiamo per questa persona ci incoraggiano per essere meglio e nel tempo, ci permettono di sentire che una parte di noi è piena. Ma sappiamo che ad un certo punto dobbiamo affrontare situazioni difficili che possono rafforzare i collegamenti e determinano se vogliamo davvero continuare la relazione.

(Sesso e relazioni)