SPOROTRICOSO - Cause, sintomi e trattamento

SPOROTRICOSO - Cause, sintomi e trattamento

La sporotricosi è una micosi della pelle causata da funghi del genere Sporothrix, con Sporothrix schenckii e Sporothrix brasiliensis che sono i più comuni.

Nella maggior parte dei casi, la sporotricosi colpisce solo la cute, il tessuto sottocutaneo e la catena linfonodale intorno alla lesione iniziale, ma nei pazienti con un certo grado di immunosoppressione, il fungo può anche invadere gli organi interni come le articolazioni e il sistema nervoso centrale.

Il fungo Sporothrix è solitamente presente nel terreno, nel legno in decomposizione, nel fieno e in vari tipi di verdure. Gli animali possono anche essere la fonte del microrganismo, in particolare i gatti.

In questo articolo spiegheremo cos'è la sporotricosi, come viene trasmessa, quali sono i suoi sintomi e le opzioni di trattamento.

Cos'è la sporotricosi

La sporotricosi è un'infezione causata da funghi del genere Sporothrix . La specie più comune di Sporothrix è Sporothrix schenckii, che è presente in tutto il mondo ed è la principale causa di sporotricosi.

Tuttavia, in alcune regioni, si possono trovare altre specie di Sporothrix, come nel caso del Brasile, dove la specie Sporothrix brasiliensis è la causa più comune di sporotricosi ed è solitamente correlata all'infezione dei gatti.

In Messico e in molti altri paesi dell'America Latina, oltre alla specie Sporothrix schenckii, la sporotricosi può essere causata anche da Sporothrix mexicana .

Trasmissione di sporotricosi

Sporothrix è un fungo che sopravvive sotto forma di spore in natura, specialmente nel terreno, nei boschi, nel fieno e nelle piante.

La sporotricosi si verifica quando le spore del fungo penetrano nel nostro corpo attraverso ferite, come graffi, ferite o fori causati dalle spine. Il contatto diretto della pelle con fieno, muschi e muffe può anche essere una fonte di trasmissione se il paziente ha piccole fessure.

Alcune attività professionali sono più soggette allo sviluppo di sporotricosi, come l'architettura del paesaggio, il giardinaggio, l'agricoltura, la silvicoltura e l'imballaggio del fieno.

In molti casi, il sito di inoculazione dei funghi non è ovvio, ma il paziente spesso ricorda di avere esposizione a suolo, legno o piante.

È anche possibile la trasmissione di Sporothrix attraverso l'inalazione di spore presenti nel terreno, ma questa via è rara e di solito causa infezione polmonare piuttosto che lesioni cutanee.

I veterinari sono anche a maggior rischio, poiché la sporotricosi può anche comportarsi come una zoonosi, cioè una malattia trasmessa direttamente dagli animali all'uomo.

La maggior parte dei casi di trasmissione da parte di animali è stata associata a gatti infetti.

A Rio de Janeiro, c'è stata un'epidemia di sporotricosi dal 1998, oltre a più di 2000 casi registrati di sporotricosi causata da gatti domestici. Sono state anche descritte infezioni attraverso i cani, sebbene siano più rare e più miti.

Nella maggior parte dei casi trasmessi da gatti, morsi e graffi sono la fonte di trasmissione. In generale, l'animale contaminato sembra già avere qualche lesione cutanea, specialmente sulla faccia o sulla testa.

Sintomi di sporotricosi

Le forme più comuni di presentazione sono la cosiddetta sporotricosi cutanea e linfocutanea, che, come suggeriscono i nomi stessi, sono infezioni che coinvolgono rispettivamente la pelle oi linfonodi e la pelle.

Il primo sintomo di sporotricosi è solitamente una papula rossastra e indolore (nodulo) nel sito in cui il fungo è stato inoculato, che si verifica tra 1 e 12 settimane dopo la contaminazione. Questa ferita può essere molto simile a un morso di insetto. I luoghi più colpiti sono le mani, le braccia, i piedi e le gambe.

Con il passare dei giorni, il nodulo tende a diventare più grande e, in alcuni casi, può trasformarsi in un'ulcera. Se non trattata, sporotricosi cutanea può durare per anni.

In circa il 60% dei pazienti, il paziente progredisce in sporotricosi linfocutanea. Noduli aggiuntivi, solitamente duri e violacei, possono insorgere vicino alla lesione iniziale e diffondersi attraverso le braccia o le gambe lungo la circolazione linfatica, formando una lesione "cordone" o "rosario".

Questi noduli sono solitamente indolori, persistenti e non provocano sintomi sistemici come febbre, perdita di peso o malessere.

La maggior parte delle infezioni da Sporotrix coinvolge solo la pelle e il sistema linfatico. Tuttavia, il fungo può diffondersi in altre parti del corpo, comprese le ossa, le articolazioni e il sistema nervoso centrale. La sporotricosi disseminata è rara e di solito si verifica solo nelle persone con un sistema immunitario indebolito.

Un'altra forma non comune è la sporotricosi polmonare, che è una malattia con un quadro clinico simile alla polmonite, con tosse, mancanza di respiro e febbre e che insorge dopo l'inalazione delle spore di Sporothrix.

Diagnosi di sporotricosi

I casi di sporotricosi cutanea o linfobutanica sono relativamente facili da diagnosticare, poiché le lesioni sono tipiche e il paziente di solito ha una storia di esposizione a suolo, piante o gatti.

Per essere sicuri della diagnosi, viene solitamente utilizzata una biopsia delle lesioni cutanee.

Trattamento di sporotricosi

L'itraconazolo è l'antimicotico di scelta per il trattamento della sporotricosi linfobutanica e cutanea.

La dose abituale è di 100-200 mg / die per via orale e il trattamento deve essere continuato per due o quattro settimane dopo la polimerizzazione di tutte le lesioni, che di solito si risolve in un trattamento della durata di 3-6 mesi.

Il tasso di successo del trattamento con itraconazolo negli studi osservazionali è compreso tra il 90 e il 100%. La terbinafina e il fluconazolo sono le opzioni che possono essere utilizzate nei rari casi di fallimento del trattamento con itraconazolo.

La sporotricosi polmonare e articolare può essere trattata con itraconazolo 200 mg due volte al giorno per almeno un anno.

Nei casi gravi di sporotricosi, l'amfotericina B per via endovenosa è solitamente la prima opzione di trattamento.

Prevenzione della sporotricosi

I professionisti che si occupano di materiali pericolosi dovrebbero lavorare nei pantaloni e nelle maniche lunghe, così come i guanti durante la manipolazione del suolo, del legno o delle piante, specialmente quelli con spine o muschi.

Le persone che possiedono gatti domestici dovrebbero portarlo al veterinario il prima possibile ogni volta che notano leoni di pelle, specialmente sulle zampe, sul viso e sulla testa.

Non esiste ancora un vaccino contro la sporotricosi.


TESTATIC CANCER - Fattori di rischio, sintomi e trattamento

TESTATIC CANCER - Fattori di rischio, sintomi e trattamento

Il cancro del testicolo è un cancro solo maschile che di solito si verifica nei giovani adulti sotto i 45 anni di età. Fortunatamente, il cancro ai testicoli è una delle forme di cancro con il miglior tasso di sopravvivenza a lungo termine e con una grande possibilità di cura, anche quando il paziente ha già metastasi. In

(medicina)

SCLEROSI MULTIPLA - Sintomi e trattamento

SCLEROSI MULTIPLA - Sintomi e trattamento

La sclerosi multipla (SM) è una malattia di probabile origine autoimmune, in cui il nostro corpo produce anticorpi in modo inappropriato contro le strutture dei nostri nervi, provocando l'infiammazione e la distruzione di essi (leggi: CHE COS'È UNA MALATTIA AUTOIMUNALE). In questo articolo tratteremo i seguenti punti sulla sclerosi multipla: Cos'è la sclerosi multipla? Q

(medicina)