12 RISOLUZIONE DEI PROBLEMI SINTOMI

12 RISOLUZIONE DEI PROBLEMI SINTOMI

Il fegato è un grande organo, situato a destra della cavità addominale, responsabile di diverse funzioni vitali nel nostro organismo.

Il fegato può essere affetto da diverse malattie, tra le più comuni sono l'epatite, la cirrosi, la steatosi e il cancro. Molte delle malattie del fegato condividono sintomi comuni, perché sebbene abbiano origini diverse, finiscono per compromettere le stesse funzioni del fegato.

In questo testo affronteremo i 12 segni e sintomi più comuni che i pazienti con problemi di fegato solitamente presentano. Sono:

1- Sintomi generali e non specifici.
2- Stanchezza.
3- Ascite.
4. Circolazione collaterale.
5. Sanguinamento digestivo.
6- Encefalopatia.
7- Ittero.
8 - Macchie viola sulla pelle.
9- Ginecomastia.
10- Teleangiectasie.
Eritema palmaris
12- Dolore addominale.

Questo articolo tratterà i sintomi del fegato in generale, se vuoi avere maggiori dettagli su specifici problemi al fegato, visita il nostro file di testo sulle malattie che colpiscono il fegato: PATOLOGIE EPATICHE.

Qual è il fegato?

Il fegato è un grande organo situato nel quadrante in alto a destra dell'addome, appena sotto il diaframma.

Il fegato è un organo vitale, responsabile di numerose funzioni nel nostro corpo. Tra i ruoli che il fegato esercita, possiamo menzionare la produzione di enzimi digestivi, proteine ​​(leggi: COSA SONO PROTEINE E AMINOACIDI?), Fattori di coagulazione, colesterolo, glucosio e molte altre sostanze. Il fegato è anche responsabile della metabolizzazione di tutti i nutrienti assorbiti dall'intestino e della pulizia delle tossine circolanti.

Eseguendo varie funzioni nel corpo, le malattie del fegato possono presentare un'ampia varietà di sintomi. Indirizziamo sotto i 12 segni e sintomi più tipici dei problemi al fegato, spiegando brevemente perché si presentano.

Qual è la vena porta?

Prima di continuare come articolo, è importante spiegare quale sia la vena del portale epatico, poiché la maggior parte dei sintomi della malattia del fegato è causata da un'ostruzione di questa vena.

La vena porta, o sistema portale epatico, è una grande vena situata all'ingresso del fegato, responsabile del drenaggio del sangue dal sistema gastrointestinale. Tutto il sangue dallo stomaco, dalla milza, dal pancreas e dall'intestino passa attraverso la vena porta e attraverso il fegato prima di tornare al cuore. In questo modo, qualsiasi sostanza ingerita e assorbita nel tratto gastrointestinale deve prima passare attraverso il fegato prima di raggiungere il resto dell'organismo.

Nei casi di grave malattia del fegato, specialmente nella cirrosi, il fegato subisce un processo di fibrosi (cicatrizzazione e irrigidimento del tessuto epatico) che può causare ostruzione della vena porta, rendendo difficile l'ingresso del sangue nella grande nave. Il sangue proveniente dagli organi digestivi deve passare attraverso la vena porta e attraverso il fegato prima di continuare il suo percorso verso il cuore. Se la vena porta è bloccata, ci sarà una grande congestione del sangue e un aumento della pressione non solo nella vena porta ma anche in tutte le vene del tratto gastrointestinale. Questa immagine è chiamata ipertensione portale ed è responsabile di molti dei segni e sintomi che verranno spiegati di seguito.

SEGNI E SINTOMI DI UN FEGATO DI SICK

1- Sintomi generali

I pazienti con lesioni epatiche presentano solitamente una varietà di sintomi generali e non specifici, tra cui nausea, perdita di appetito, scoraggiamento e perdita di peso. Nei casi di epatite acuta, il paziente può anche avere la febbre, che contribuisce ulteriormente all'insorgere di questo malessere.

Un sapore amaro in bocca è un sintomo comunemente attribuito a problemi epatici, ma è un disturbo molto specifico, che può essere scatenato da molte altre cause, come reflusso, gastrite, lesioni dei denti, lesioni della gengiva, infezioni della faringe o delle tonsille, disidratazione, digiuno prolungato, farmaci, sigarette ... Se il paziente non presenta altri sintomi, è improbabile che la bocca amara sia un segno di un rilevante problema al fegato.

2- Stanchezza

Un sintomo comune in qualsiasi tipo di malattia del fegato è la stanchezza o la facile stanchezza. Questa mancanza di energia colpisce i pazienti con epatite, cirrosi e persino la steatosi epatica. Più è avanzata la lesione nel fegato, maggiore è l'inappetenza che il paziente prova.

3- Ascite

Ascite è il nome dato all'accumulo di liquido all'interno della cavità addominale, popolarmente noto come ventre d'acqua. L'ascite è un sintomo tipico della cirrosi epatica e spesso si verifica quando il paziente presenta ipertensione portale.

Oltre alla cirrosi, la schistosomiasi è un'altra malattia che di solito colpisce il fegato e provoca ipertensione portale e ascite (vedi: SYCHTHOSOSIS e SINTOMI).

Le ascite si presentano perché il sangue è intrappolato e l'alta pressione all'interno delle vene del tratto gastrointestinale causa una traslocazione dell'acqua dai vasi sanguigni, portando all'accumulo di liquidi all'interno della cavità addominale. È come se i vasi sanguigni iniziassero a succhiare l'acqua.

L'ascite è una manifestazione tipica della malattia del fegato, ma può verificarsi anche nelle malattie di altri organi, come l'insufficienza cardiaca scompensata (leggi: HEART FAILURE - CAUSE E SINTOMI) e la sindrome nefrosica (leggi: PROTEINURIA, URINA DI SCHIUMA E SINDROME NEFROTICA ).

Per saperne di più sull'ascite, leggi: ASCITE | Cause e trattamento

4- Circolazione collaterale

Quando c'è un'ostruzione al passaggio del sangue attraverso la vena porta, il corpo deve trovare un altro modo in cui questo sangue possa tornare al cuore. Se il sentiero naturale è chiuso, è necessario organizzare una deviazione; questo è ciò che fa l'organismo. Il sangue ritorna in grande quantità attraverso le vene collaterali, che nelle persone sane drenano solo piccoli volumi di sangue.

La deviazione di grandi quantità di sangue nelle vene collaterali fa sì che questi si dilatino, diventando molto evidenti dopo l'esame dell'addome. Nella foto a fianco, vi è l'esempio di un paziente con ascite e circolazione collaterale esuberante, due segni tipici di ipertensione portale.

5- Emorragia digestiva

L'ostruzione della vena porta provoca un aumento della pressione in tutto il sistema venoso dell'apparato digerente, comprese le vene dello stomaco e dell'esofago. Questa maggiore pressione provoca vene varicose in questi organi, facilitando il verificarsi di sanguinamento.

Il sanguinamento digestivo dal sanguinamento da varici esofagee è una manifestazione tipica della cirrosi avanzata del fegato. Il paziente presenta improvvisamente vomito emorragico e può perdere grandi quantità di sangue in questi episodi.

L'aumento della pressione nel sistema digestivo colpisce anche le vene dell'intestino e del retto, causando un aumento dell'incidenza di emorroidi (leggi: EMORROIDI e trattamento) e sanguinamento anale.

6- Encefalopatia

Encefalopatia è il nome dato a una disfunzione delle funzioni cerebrali di base. L'encefalopatia epatica, come suggerisce il nome, è il cambiamento delle funzioni cerebrali che si verifica nei pazienti con insufficienza epatica.

Uno degli obiettivi del sistema del portale epatico è quello di rendere ogni sostanza digerita e assorbita nel tratto digestivo passando attraverso il fegato prima di procedere al resto del flusso sanguigno. Alcune sostanze che ingeriamo, principalmente proteine ​​di origine animale, sono tossiche e devono essere metabolizzate dal fegato prima che possano essere utilizzate dall'organismo. Nei casi di ipertensione portale, il sangue si fa strada attraverso le vene collaterali e varie sostanze tossiche finiscono per non essere metabolizzate dal fegato prima che si diffondano attraverso il corpo.

Oltre all'ipertensione portale, l'insufficienza epatica acuta, come nell'epatite grave, può causare insufficienza epatica acuta, causando la perdita della capacità di neutralizzare le sostanze tossiche.

L'encefalopatia epatica è il risultato dell'azione di queste tossine sul cervello. A seconda del grado di insufficienza epatica o ipertensione portale, il paziente può presentare da condizioni di luce, con letargia, irritabilità e difficoltà di concentrazione, a grave encefalopatia, con ridotto livello di coscienza e coma.

7- Ittero

L'ittero è un nome dato alla colorazione giallastra della pelle, degli occhi e delle mucose, che si verifica a causa dell'accumulo di bilirubina nel sangue.

La bilirubina è una sostanza prodotta nella milza dalla distruzione di vecchi globuli rossi. Un ruolo del fegato è quello di raccogliere questa bilirubina dal sangue, metabolizzarla ed espellerla nei passaggi biliare e intestinali, eliminati dalle feci.

Quando il fegato è malato, perde la capacità di metabolizzare e / o eliminare la bilirubina prodotta costantemente dalla milza. In questa situazione c'è accumulo di bilirubina nel sangue e deposito di eccesso nella pelle, che causa l'aspetto giallastro della stessa. L'ittero è spesso associato a prurito, poiché la bilirubina depositata sulla pelle causa irritazione alle terminazioni nervose.

Di solito si verificano altri due segni insieme a ittero: feci leggere (dolore fecale) e urine molto scure. La bilirubina è responsabile del colore marrone delle feci. Se per qualche motivo la bilirubina non viene espulsa verso l'intestino, lo sgabello non avrà più la sua colorazione abituale, rendendolo molto più chiaro. Già l'urina scura, il colore Coca-Cola o Mate, si verifica per filtrazione della bilirubina in eccesso circolante nel sangue attraverso i reni, che finisce per essere espulsa con le urine.

Diverse malattie del fegato possono causare ittero, i più comuni sono l'epatite e la cirrosi. L'ittero può verificarsi anche nelle malattie delle vie biliari, in infezioni come la malaria o la leptospirosi (vedi: LEPTOSPIROSIS e trattamento), nei casi di emolisi (distruzione massiva di globuli rossi) o reazione avversa ad alcuni medicinali.

Pertanto, l'ittero è un tipico segno di malattia del fegato, ma non è un segno di problemi al fegato da solo. Per saperne di più sull'itterizia, leggi: ICTERY | Neonatale e adulto.

8 - Macchie viola sulla pelle

I pazienti con malattia epatica possono avere maggiori probabilità di sviluppare ecchimosi (macchie viola sulla pelle) e sanguinano dopo un trauma minore. Questo perché il fegato è responsabile della produzione di proteine ​​che partecipano al sistema di coagulazione del sangue. I pazienti con epatopatia possono avere un deficit di coagulazione, con sanguinamento più facilmente.

Oltre alla carenza di fattori di coagulazione, che possono verificarsi in qualsiasi situazione di malfunzionamento del fegato, i pazienti con cirrosi e ipertensione portale spesso hanno anche un basso numero di piastrine, che è un altro fattore che contribuisce a una maggiore difficoltà nella coagulazione il sangue

9- Ginecomastia

Ginecomastia è il nome dato allo sviluppo del seno negli uomini. I pazienti maschi con cirrosi spesso presentano ginecomastia. Le cause non sono ancora ben comprese, ma si ritiene che sia a causa dell'elevata concentrazione di estrogeni nel sangue, che si verifica sia per l'aumento della produzione e per la riduzione del metabolismo di questo ormone femminile dal fegato.

Un altro fattore importante per l'insorgenza della ginecomastia è l'uso abituale del diuretico spironolattone, indicato nel trattamento dell'ascite nei pazienti con cirrosi. Uno degli effetti collaterali più comuni dello spironolattone è la ginecomastia, che può verificarsi anche se utilizzato in pazienti senza malattia epatica.

10- Teleangiectasie

Le teleangiectasie, dette anche ragni vascolari, sono lesioni vascolari composte da un'arteriola centrale circondata da molti piccoli vasi. Le teleangiectasie si trovano più spesso sul tronco, sul viso e sulle braccia.

L'origine delle vene del ragno non è completamente scoperta, ma si ritiene che queste lesioni derivino da alterazioni nel metabolismo degli ormoni sessuali, principalmente estrogeni.

Le teleangiectasie sono molto comuni nella cirrosi, ma possono anche essere viste durante la gravidanza o in persone sane. In questi due casi le lesioni sono generalmente piccole e inferiori a tre. Nella cirrosi, più avanzata è la malattia, maggiore è la dimensione e il numero di ragni vascolari presenti.

Eritema palmare

Eritema palmaris è il nome dato a un palmo molto rossastro, specialmente nelle regioni del tenar e dell'ipotenar (muscoli delle palme), in genere risparmiando le parti centrali del palmo. L'eritema palmare non è un segno specifico di malattia del fegato, e può anche essere visto in pazienti con artrite reumatoide, ipertiroidismo e nelle donne in gravidanza.

12- Dolore addominale

Il dolore addominale, situato nel quadrante in alto a destra, è un sintomo comune di malattia epatica, specialmente nell'epatite acuta. Di solito si verifica per ingrossamento del fegato, che causa la rottura della capsula epatica, uno strato di secrezione che copre l'intero fegato.

Va notato che il dolore al fegato può anche essere causato da una serie di altre condizioni, tra cui problemi con la cistifellea, i dotti biliari, la base polmonare destra e persino il danno alle costole o ai muscoli addominali.


SETTIMANA DELLA SETTIMANA DELLA GRAVIDANZA - 1 ° TRIMESTRE

SETTIMANA DELLA SETTIMANA DELLA GRAVIDANZA - 1 ° TRIMESTRE

Quali sono i sintomi della gravidanza nella prima settimana di gestazione? E quali sono i sintomi della seconda settimana di gravidanza? È possibile avere sintomi di gravidanza prima del ritardo mestruale? Quando inizia a crescere la pancia? Quando si verifica la nausea? Il mio corpo cambierà molto?

(medicina)

SINDROME DELL'OCCHIO ASCIUTTO: cause, sintomi e trattamento

SINDROME DELL'OCCHIO ASCIUTTO: cause, sintomi e trattamento

Secchezza degli occhi, mancanza di lacrima, sensazione di sabbia negli occhi, disagio e bruciore possono essere i segni di una malattia chiamata sindrome dell'occhio secco, nota anche come cheratocongiuntivite sicca o sindrome di disfunzione lacrimale. La sindrome dell'occhio secco è una condizione comune, che si verifica quando le lacrime non sono in grado di fornire una corretta lubrificazione agli occhi.

(medicina)