8 cause di graffi di pelle a chiazze rosse

8 cause di graffi di pelle a chiazze rosse

Chiamiamo rash l'aspetto di una o più macchie rosse sulla pelle. L'eruzione cutanea può essere asintomatica, ma il più delle volte è accompagnata da altri sintomi, come prurito, febbre o dolore locale.

Poiché ci sono dozzine di malattie che possono causare macchie rosse sulla pelle, dalle allergie alle immagini infettive, la presenza di questi altri sintomi associati ci aiuta a stabilire le diagnosi più probabili.

In questo articolo parleremo delle 8 cause più comuni di prurito, cioè macchie rosse sulla pelle che causano prurito.

Se stai cercando informazioni sulle principali cause di eruzioni cutanee con febbre (eruzione febbrile), visita il seguente link: 10 cause di febbre con macchie di pelle rossa.

Le seguenti cause di rash pruriginoso saranno affrontate in questo testo:

1- orticaria
2- Pityriasis rosea.
3- Dermatite atopica.
4- Morso di zanzara.
5- Dermatite da contatto.
6- Dermatofitosi (tigna della pelle).
7- Intertrigo (candidosi cutanea).
8- Scabbia (scabbia).

1 - Orticaria

L'orticaria è una delle cause più comuni di prurito. Circa il 20% della popolazione ha almeno un episodio della malattia nel corso della sua vita.

Gli orticaria allergici sono i più comuni e di solito compaiono poco dopo il contatto con l'agente eziologico. Il tempo varia da pochi minuti a una o due ore. Le cause principali sono:

  • Antibiotici.
  • Aspirina.
  • Antinfiammatorio.
  • Morsi di insetti, in particolare api e vespe (leggi: STING BEE E VESPA).
  • Contatto con il lattice
  • Alimenti come uova, latte, frutti di mare, soia, coloranti (anche naturali), noci e arachidi.
  • Contatto con sostanze, tra cui piante, polline, saliva animale, pittura, resina, profumo, detergente ...

Sebbene sia spesso trattato come un processo allergico, la verità è che l'orticaria può anche essere scatenata da reazioni non allergiche. Infezioni virali o batteriche, parassiti, esposizione al caldo o al freddo e esercizio fisico sono solo alcuni esempi di inneschi non allergici dell'orticaria.

Le lesioni cutanee di orticaria sono solitamente multiple, rossastre e pruriginose. Le macchie di solito hanno sollievo e possono avere dimensioni varie, ma sono, in generale, sempre rotonde. In alcuni casi, le macchie rosse possono agglutinare e formare grandi placche. Quando viene premuto con il dito, la lesione dell'orticaria tende ad evanescenza in modo effimero, ritornando al colore rosso non appena togliamo il dito.

L'orticaria acuta dura alcuni giorni, solitamente da 1 a 5, ma ci sono casi che potrebbero richiedere un po 'più di tempo per andare via. Durante il giorno possono comparire nuove lesioni e quelle più vecchie possono scomparire, creando un modello di eruzione transitoria e migratoria. Ogni lesione di solito scompare entro 24-36 ore.

Se hai lesioni cutanee che prurito, e pensi che la causa potrebbe essere alveari, accedi al seguente link per saperne di più dettagli doloranti questa malattia: URTICARY | Sintomi e trattamento

2 - Pitiriasi rosea

La pitiriasi rosea è un'altra causa estremamente comune di macchie rosse sulla pelle con intenso prurito. Non sappiamo esattamente perché la malattia si manifesti, ma alcuni studi suggeriscono che sia causato da alcuni virus nella famiglia di herpesvirus umani, come l'herpesvirus umano 6 (HHV-6) e l'herpesvirus umano 7 (HHV-7) quale causa nei bambini una malattia completamente diversa, chiamata esantema improvviso o roséola infantile (leggi: ROSÉOLA INFANTIL | EXANTEMA SÚBITO).

Sebbene sia una eruzione cutanea di probabile origine virale, la pitiriasi rosea non è contagiosa.

Nella maggior parte dei casi, l'eruzione cutanea inizia con una singola lesione arrotondata, di colore rosato, con leggera desquamazione e solitamente la dimensione di una moneta. Pochi giorni dopo, nuove lesioni, simili alla prima, ma di dimensioni più piccole, iniziano ad apparire dal tronco e intorno all'inguine. Queste macchie rosse possono essere molto pruriginose e impiegare 1-3 mesi per scomparire. In questo periodo, nuove lesioni possono sorgere lungo il corpo.

Mentre i giorni passano, le lesioni diventano a forma di anello, con un centro più chiaro e bordi rossastri e con un ridimensionamento.

Se vuoi conoscere maggiori dettagli e vedere più immagini su pitiriasi rosea, accedi al seguente link: PYRRÍASIS RÓSEA - sintomi e trattamento

3- Dermatite atopica - Eczema atopico

La dermatite atopica, chiamata anche eczema atopico, è un'eruzione cutanea solitamente pruriginosa, soprattutto di notte. È un'eruzione molto comune nei neonati e nei bambini, ma può anche interessare gli adulti. In circa l'85% dei casi, la dermatite atopica compare nei primi 5 anni di vita.

L'eczema atopico è una condizione cronica, con periodi di miglioramento che si alternano a fasi di peggioramento dell'eruzione cutanea. Circa il 40% dei bambini si ferma spontaneamente quando raggiunge l'età adulta. Nel resto dei casi, questa dermatite non ha cura, rimanendo per il resto della vita.

Le cause della dermatite atopica sono sconosciute. Anche se il nome suggerisce un processo allergico, ora sappiamo che la dermatite atopica non è un'allergia, ma piuttosto un problema che deriva da difetti genetici di alcune proteine ​​della pelle.

La dermatite atopica di solito si manifesta in aree di pieghe, come le pieghe delle ginocchia, il collo e le pieghe dei gomiti. I segni e i sintomi della dermatite atopica possono variare notevolmente da persona a persona. I più comuni sono:

- Prurito intenso, che tende ad essere peggiore durante la notte.
- Macchie o placche rossastre / marroni, specialmente su mani, piedi, caviglie, polsi, collo, torace superiore, palpebre, gomiti e ginocchia. Nei bambini, anche il viso e il cuoio capelluto tendono a essere colpiti.
- Pelle secca, squamosa o screpolata.

Se vuoi conoscere maggiori dettagli sull'eczema atopico (dermatite atopica) leggi: DERMATITE ATTOPICA | Sintomi e trattamento

4- Morso di zanzara

Le punture di zanzara sono cause comuni di macchie rosse sulla pelle pruriginosa. Durante il morso, le zanzare iniettano la loro saliva, che ha un'azione anticoagulante. È la saliva della zanzara che di solito provoca le reazioni allergiche nelle persone. Nella maggior parte dei casi, la reazione al morso è piccola e localizzata, il sintomo più comune è un leggero aumento rossastro della pelle con prurito intenso.

I sintomi del morso di solito compaiono entro 20 minuti e possono essere necessari fino a 2 giorni per scomparire. Più una persona è sensibile alla saliva della zanzara, più ampia e intensa è la reazione al morso. Inizialmente, la lesione può essere elevata, con un centro più chiaro e bordi rossastri. Con il passare dei giorni, le lesioni diventano più piatte e omogeneamente rosse.

Alcune persone mostrano una maggiore sensibilità rispetto alle punture di zanzare sviluppando un'eruzione chiamata stroma. Sono persone che, dopo un singolo morso, sviluppano diverse lesioni rosse e pruriginose, come se fossero state attaccate contemporaneamente da diverse zanzare in diverse parti del corpo. Nella prurigo, le lesioni possono durare fino a 1 mese.

Per saperne di più sulla puntura di zanzara, accedi al seguente link: MOSQUITO PICADA.

5- Dermatite da contatto

La dermatite da contatto è un'irritazione della pelle causata dal contatto diretto con alcune sostanze irritanti. Esistono due forme di dermatite da contatto. Il più comune è quello causato dal contatto della pelle con sostanze naturalmente irritanti, cioè sostanze che causano irritazione praticamente in tutti. La seconda forma è il contatto della pelle con sostanze in cui il paziente è allergico. Sono generalmente sostanze che non provocano reazioni nella pelle della maggior parte delle persone, solo in chi è allergico, come ad esempio le persone che hanno allergia ai guanti di lattice.

Diverse sostanze e oggetti possono causare dermatiti da contatto, tra cui: bigiotteria, edera velenosa, lattice, profumi, gomma, cuoio, saponi, ecc.

Il segno principale della dermatite da contatto è la comparsa di un'eruzione rossastra, che in forma allergica provoca prurito, e nella forma irritativa provoca bruciore. Possono anche insorgere piccole vescicole e screpolature della pelle. Le lesioni da dermatite da contatto tendono ad essere limitate alle aree della pelle che sono venute a contatto con la sostanza nociva.

Nella maggior parte dei casi, questa dermatite scompare dopo alcuni giorni se il paziente non ha più contatto con la sostanza che ha provocato la lesione.

Se vuoi saperne di più sulla dermatite da contatto, leggi il seguente articolo: DERMATITE DE CONTATO.

6- Dermatofitosi (tigna della pelle)

Le micosi superficiali della pelle sono chiamate dermatofitosi o tinea. I funghi dermatofiti, cioè quelli che causano dermatofitosi, sono quelli dei generi Trichophyton, Microsporum o Epidermophyton . La dermatofitosi è una micosi diversa dalla candidosi, che di solito causa l'intertrigine (vedi l'argomento successivo)

I dermatofitosi possono interessare varie aree del corpo, come il cuoio capelluto, i piedi, la barba, le unghie o il tronco e gli arti. Le micosi cutanee sono contagiose e possono essere trasmesse per contatto con lenzuola, asciugamani o indumenti normali.

I principali sintomi della tigna della pelle sono prurito e arrossamento locale. La tinea di solito inizia con una placca o una chiazza di forma ovale rossastra, il cui centro tende a schiarirsi con il passare dei giorni. Se non trattate, le lesioni di solito si espandono in cerchi. La cresta di Tinea, che è la micosi che colpisce l'inguine, può anche presentarsi come una grande placca rossa all'interno di entrambe le cosce.

Per saperne di più sulla dermatofitosi, leggi: MITO NELLA VIRILHA - Tinea Cruris.

7- Intertrigo (candidosi cutanea)

La candidosi intertrigine è una micosi della pelle causata dal fungo Candida, che colpisce le aree intertriginose, cioè le zone in cui vi è il contatto di due pelli, come l'inguine, l'ascella, lo scroto, il seno inferiore o regione tra le dita.

Queste aree di pieghe sono particolarmente sensibili alla comparsa di intertrigo, perché sono regioni umide e calde, che favoriscono la proliferazione di germi, principalmente funghi.

La candidosi della pelle si manifesta con placche molto rossastre sulla pelle, con leggera distaccatura e piccole macchie rosse attorno ad essa. Queste lesioni possono graffiare o bruciare e si trovano in aree di pieghe della pelle.

Nei neonati, la candidosi cutanea è comune nelle aree coperte dal pannolino.

Per saperne di più sulla candidosi, accedere al seguente link: CANDIDÍASE - Sintomi, tipi e cause

8- Scabbia (scabbia)

La scabbia, comunemente nota come scabbia, è una malattia della pelle causata dall'acaro Sarcoptes scabiei . La scabbia è una infezione contagiosa che può diffondersi rapidamente attraverso stretto contatto fisico, come accade tra le persone che vivono nella stessa famiglia o con i bambini nei centri diurni.

Il classico sintomo della scabbia è un prurito diffuso del corpo, che tende ad essere più intenso durante la notte. Le tipiche lesioni della scabbia sono piccoli punti o marmi rossastri e in rilievo. In alcuni casi, le lesioni possono essere così piccole che possono essere camuffate dai graffi causati dall'intenso prurito.

I siti più colpiti dalla rogna sono le mani, i polsi, i gomiti, le ascelle, i capezzoli, le aree intorno all'ombelico, i genitali, le ginocchia, i glutei, le cosce e i piedi. Di solito viene risparmiato il dorso e la testa, i palmi delle mani e le piante dei piedi vengono di solito solo inflitti ai bambini.

Per ulteriori dettagli sulla scabbia, leggi: SARNA UMANA | SCABBIA


COME FARE CON CASPA

COME FARE CON CASPA

introduzione La forfora è un problema molto comune, caratterizzato da prurito e desquamazione della pelle nella regione del cuoio capelluto. Sebbene non sia né contagioso né grave, la sua presenza può essere imbarazzante e talvolta difficile da trattare. E nonostante la cattiva vista, la forfora non è necessariamente un segno di mancanza di igiene dell'individuo. In

(medicina)

UROCULTURA EXAM - Quando fare e come raccogliere

UROCULTURA EXAM - Quando fare e come raccogliere

La coltura delle urine, chiamata anche coltura di urina o coltura di urina, è il test più appropriato per la diagnosi di infezione del tratto urinario, sia che si tratti di una cistite o di una pielonefrite. In questo testo ci occuperemo del modo corretto di raccogliere questa analisi, quali sono le sue indicazioni e di parlare un po 'dei possibili risultati.

(medicina)